Beltrami Fisarmoniche - P.I.: 01524820188
Via Sandro Pertini 28, 27049 Stradella (PV)
Tel.: 0385.49830, Fax: 0385.49830, E-mail: info@beltrami-accordions.com
Internet: www.beltrami-fisarmoniche.it - www.beltrami-accordions.com
Clicca qui per saperne di più

Seleziona la lingua:
Italiano Inglese Francese
Dove sono: HOME PAGE ARTICOLI
ARTICOLI
Max De Aloe
Nasce a Busto Arsizio il 18 marzo 1968 e inizia a studiare il pianoforte classico nel 1981 per poi dedicarsi allo studio del pianoforte jazz e successivamente dell’armonica cromatica, strumento che ormai predilige e con cui collabora in differenti formazioni soprattutto di stampo jazz e musica brasiliana.
E' stato allievo dell'armonicista classico Willi Burger, tra i più affermati solisti di armonica cromatica a livello mondiale.
Ha collaborato in concerti e/o in sala di registrazione con alcuni musicisti di fama internazionale come Mike Melillo, Don Friedman, Shirley Bunnie Foy, Thilo Wagner, Gilbert “Bibi” Rover, Sebastien Chaumont, Adi Souza, e con alcuni dei più importanti jazzisti italiani come Franco Cerri, Renato Sellani, Gianni Coscia, Nicola Arigliano, Bruno De Filippi, Gianni Basso, Massimo Moriconi, Barbara Casini, Ares Tavolazzi, Simone Guiducci, Nando de Luca, Marco Detto, Gegè Munari, Antonio Zambrini, Alberto Marsico, Giampaolo Ascolese, Michele Ascolese, Raffaello Pareti, Francesco Petreni, Sandro Gibellini, Paolo Brioschi, Riccardo Fioravanti, Stefano Bagnoli, Wally Allifranchini, Marco Ricci, Eddy Palermo, Lorenzo Petrocca, Tito Mangialajo Rantzer, Raimondo Campisi, Stefano Dall’Ora, Nicola Muresu, ecc.
Tra le registrazioni più significative:

-Max De Aloe - “La danza di Matisse” (Splasch Records CDH 701.2)
-Marco Detto – “In The Air” (Splasch Records CDH 717.2)
-Renato Sellani Quartet – “Il poeta” (Abeat ABJZ 001)
-Mike Melillo-M.De Aloe-M. Moriconi–“E la chiamano Estate” (Philology w 188.2)
-Max De Aloe Quartet (con Gianni Coscia) – “Racconti Controvento” (Abeat ABJZ003)
-Antonio Turconi – “Lettere dal bagnasciuga” (ABLG 002)
-Barbara Casini Quartet – “Uma voz para Caetano” (Philology w 232.2)
-Adi Souza – “Dansa da vida” ( MAP Records)
-Alessandro Carabelli Group – “Over and out” – (Splasch Records CDH 921.2)
-Max De Aloe Quartet (con Gianni Coscia) – “L’anima delle cose” (Abeat ABJZ0019)

Il suo cd “Racconti Controvento” è stato votato tra i migliori cd di jazz dell’anno 2001 nel referendum “Top Jazz” che il mensile “Musica Jazz” ha realizzato tra sessantacinque giornalisti di jazz di tutte le testate specializzate e dei più noti quotidiani italiani. Inoltre nello stesso referendum il giornalista Dario Beretta ha votato Max De Aloe come miglior nuovo talento del 2001 e, nel 2003, il giornalista Chris Rocca ha votato il “Max De Aloe Quartet” come la migliore formazione dell’anno.
Si è laureato nel 1993 all'Università Statale di Milano con una tesi in sociologia della musica dal titolo "La musica leggera come consumo e aggregazione giovanile" e per una decina di anni ha realizzato per alcune testate giornalistiche articoli rivolti alla critica musicale e ai rapporti tra i giovani e la musica.
Collabora alla realizzazione di progetti di unione di poesia-teatro-musica come testimonia lo spettacolo “Jazz, poesie e altri naviganti” realizzato nel 2002 con l’attrice Claudia Donadoni sulla vita di Chet Baker e recentemente ha dato vita a una collaborazione con Giuseppe Conte, tra i più significativi poeti contemporanei.
Si è esibito in importanti rassegne, festival e in prestigiose sedi tra le quali “Estate Fiorentina 2000” (con il Mike Melillo Trio), Stars and Bars di Montecarlo (con Shirley Bunnie Foy), Four Seasons Hotel di via Montenapoleone a Milano, Villa San Sebastiano di Roma, Principe di Savoia e SuperStudio e Blue Note di Milano, Conservatorio di Novara, ecc.
Divide la sua attività professionale tra quella concertistica e quella didattica. E' fondatore e direttore del Centro Espressione Musicale di Gallarate, dove insegna teoria musicale, pianoforte moderno e armonica cromatica ed è docente dell’Accademia d’Arti e Mestieri dello Spettacolo del Teatro alla Scala di Milano per corsi finanziati dal fondo sociale europeo.
Attualmente tra i progetti più interessanti: Max De Aloe Quartet con Coscia-Moriconi-Bagnoli o Beccalossi-Piccolo-Stranieri ; Renato Sellani Quartet; progetti di musica brasiliana con Adi Souza e Barbara Casini ; Quartetto di tango; spettacoli di musica e poesia.

Altri articoli
Mauro Carra: presentazione
Attitudini: ha iniziato lo studio della fisarmonica all’età di nove anni sotto la guida del M° P.Barbieri e successivamente con il M° L.Gianferrari. Ha avuto varie esperienze musicali con i Maestri B.Aragosti, P.Gandolfi, R.Benelli, G.Stok e C.Venturi. Ha inciso sei dischi da solista. Studia armonia jazz con il M° Isacco Comandini. Speciali... [Leggi]
iLuf - Bala e fa balà
iLuf nascono da un'idea di Dario Canossi, nato sulle montagne della Val Camonica, in provincia di Brescia, terra che ispira quasi tutte le sue canzoni. Canzoni che parlano di vita comune e camuna, personaggi e storie vere, nel senso più poetico del termine. Piccole perle di dialetto, amore per la cultura, tradizione popolare e impegno... [Leggi]
Valceno - Concerto per Fisarmonica e Orchestra
La Valceno si trova negli Appennini della provincia di Parma nel nord-est Italia. È la terra che gli antenati di Romano Viazzani lasciarono 150 anni fa. La terra dove Viazzani prese in braccio per la prima volta la Fisarmonica, la terra dove trascorre le sue vacanze ed il luogo dove si svolge suo concerto. Un paradiso pastorale e misterioso nell'am... [Leggi]
Nadio Marenco
Nadio Marenco: nato a Savona nel 1975 si avvicina sin dalla tenera età di sei anni alla musica, iniziando a conoscere la fisarmonica con il professore Roger Spinetta. La sua formazione musicale si é poi arricchita più avanti negli anni con l'incontro della professoressa Eugenia Marini e il professore Sergio Scappini (insegnante di fisarmonic... [Leggi]
Guido Tononi e il vibrandoneon
Talvolta, si sa, i sogni diventano realtà. Così, anche idee semplici, ben combinate con il genio di un artista particolarmente ispirato, possono materializzarsi in uno strumento e in effetti musicali del tutto originali. Anche nel Duemila. E' la storia di Guido Tononi e del suo Vibrandoneon.
Guido Tononi nasce a Brentonico (in prov... [Leggi]
Stradella seminar
Ha avuto luogo lo scorso 23 agosto 2003, nella città di Ahrus (Danimarca), una giornata dedicata alla fisarmonica di Stradella denominata “STRADELLA SEMINAR”. A questo evento hanno partecipato il Civico Museo della Fisarmonica di Stradella ed il costruttore di fisarmoniche stradellino Claudio Beltrami.
La giornata di studi... [Leggi]
Romano Viazzani
Romano Viazzani nasce a Londra nel 1966. La madre è nativa di Bardi, nella provincia di Parma, e il padre, anch’esso Italiano, è nato però in Galles. Comincia giovanissimo lo studio del pianoforte con la concertista Penny Hughes (fu Scott) e Fisarmonica con Frank Lilley. Nel 1981, all’età di soli 15 anni, forma il suo primo complesso, “ L'Or... [Leggi]
La fisarmonica protagonista
Autentico simbolo della storia di Stradella, celebrato anche in un francobollo di qualche anno fa, un po' sbiadito nella memoria dei residenti, la fisarmonica made in Stradella è in questi giorni protagonista in Danimarca. Proprio così: nella terra dello Jutland, a Randers, 45 km da Aahrus, capoluogo della regione, il locale museo della fisarmonica... [Leggi]
Per la fisarmonica di Stradella un'estate ricca di successi
Mai come in questa estate 2003 la fisarmonica è stata protagonista, sul palcoscenico, anche in siti inusuali come il concerto di Gianni Coscia, l'altro giorno, al rifugio Marmolada, in Trentino, a quota 1900 o Richard Galliano, ancora prima, in Val di Fassa e sempre in alta montagna. Poi lo scorso week-end ha riservato una tre giorni d'eccezione a ... [Leggi]

Torna indietro

HOME PAGE    INIZIO PAGINA    SCRIVICI    Oggi è Martedì, 12 Dicembre 2017